Sand Art, spettacolo ad Abu Dhabi 2016

Sand art performed at ADIA’s Palace for 45th National Day.

 

Ed è ancora spettacolo.

Fatmir questa volta porta il suo spettacolo negli emirati Arabi, questa performance è ospitata da Adia’s Palace, ad Abu Dhabi, la capitale. L’occasione è il festeggiamento dei 45 anni dell’unità degli emirati stessi. Per questa serata l’artista prende a prestito musiche locali ed apre lo spettacolo con suoni di strumenti che portano subito nel deserto, fra dune silenziose ed apparentemente deserte. La luce è già accesa, sotto lo schermo di Fatmir, quando le sue mani d’artista, dal nulla, costruiscono un deserto. Il sole si sta alzando sullo spettacolo.

Un falco, maestoso simbolo dell’emirato, vola sul paesaggio.

Silenzioso. E’ lui il re di queste terre. La falconeria è un’antica arte, tramandata di padre in figlio come una preziosa tradizione o un rito di iniziazione, in queste terre suggestive. Lo spettacolo continua. Fatmir traccia alcune fronde, alti alberi mossi dal vento, un’oasi, forse. Una figura umana, accompagnata dal suo cammello, lentamente si rimette in cammino verso una meta al di là dell’orizzonte. Fuori campo un giovane uomo osserva la scena, vestito con la classica tunica locale. Anche lui è a caccia, con il suo falcone, che libera in volo, con un colpo deciso. La scena si trasforma, il tempo vola. E sullo spettacolo di Fatmir vola un grande aereo, quello della compagnia di bandiera degli Emirati. Vola sulla città che cambia, che cresce e si trasforma. Vola in una meravigliosa notte stellata. E vola sui monumenti principali della città. In pochi secondi l’artista traccia per noi, con gesti sicuri, una dopo l’altra, le costruzioni più significative di queste città in continua trasformazione. Lo spettacolo è concluso, i festeggiamenti volgono al termine, Fatmir regala una carrellata di volti e figure note al mondo arabo e saluta, dando appuntamento al prossimo viaggio fantastico.